ryad Dar Giulia riad marrakech marrakech ryad swimming pool

DAR GIULIA vi sta invitando alla scoperta di un altro Marocco.

Che la si chiami Perla del Sud, Porta del Sud, Città rossa o Città ocra, Marrakech è, e lo rimarrà ancora a lungo, uno dei simboli in Africa dell’unione tra Oriente e Occidente ; d’altronde un tempo il Marocco non era conosciuto in Oriente con il nome di Marrakech? Ed è ancora così che lo chiamano in Iran..

Dar Giulia offre l’ opportunità di scoprire le infinite sfaccettature di un eccezionale caleidoscopio; dal brusio della medina ai silenzi profumati della pianura del Haouz, dai ritmi tumultuosi del Guéliz alla candida maestà dei ghiacciai dell’Atlante, dagli odori forti delle spezie dei mercati ai freschi profumi degli aranceti.

Dar Giulia è lo studiato incontro tra giochi architettonici diversi: la casa richiama il rigore

austero e raccolto delle costruzioni Almoravides, corteggia un arredo art déco appena suggerito, strizza l’occhio a Hassan Fathy ma anche a Frank Lloyd Wright. L’autore, Sergio Binello, ha creato questo insieme unico con il rigore dell’ esperienza di architetto facendo appello al suo talento ma soprattutto alla sua sensibilità.

Chi non ha sognato le chiacchiere della Piazza Djema El Fna, gli effluvi inebrianti della Valle dell’Ourika, la bellezza selvaggia del Toubkal , gli smaglianti sorrisi dei pastori di Siti Fatma, la singolare gentilezza dei suoi abitanti, il vigore di un thè alla menta dopo una giornata passata a girovagare tra i banchi del souk ?

Dar Giulia vi da l'opportunità di questi incontri.